.:: Sito della Camera di commercio di Rieti ::.


Home > Archivio News > News 2007 > Autotrasporto, in arrivo i contributi della CCIAA di Rieti per la formazione degli addetti
Autotrasporto, in arrivo i contributi della CCIAA di Rieti per la formazione degli addetti

Regolamento per l'erogazione dei contributi a favore delle Imprese di autotrasporto per la formazione dei propri addetti

Agevolazioni in arrivo dalla Camera di Commercio di Rieti per favorire la formazione professionale degli imprenditori delle imprese di autotrasporto. Un contributo che viene incontro agli autotrasportatori obbligati dalle leggi in vigore a sostenere l’esame per il riconoscimento del requisito della capacità professionale per le imprese iscritte al relativo albo provinciale nel periodo tra il 1 gennaio 1978 ed il 31 maggio 1987, pena la esclusione dell’albo stesso, e che per le nuove aziende rappresenta un sostegno alle spese sostenute dalle stesse per la specifica formazione. Il contributo è concesso alle imprese che partecipano ai corsi di formazione svolti dagli organismi di formazione riconosciuti idonei su autorizzazione rilasciata dal ministero dei Trasporti, direzione generale del MCTC, ai sensi del D.M. 05/11/1987, N. 508. L’intervento è riservato alle imprese aventi sede legale, principale e/o operativa nell’ambito della provincia di Rieti, sulle spese sostenute per la frequenza al corso di formazione svolto, dai soggetti autorizzati dal Ministero dei Trasporti ai fini dell’ammissione all’esame per il mantenimento dell’iscrizione dell’Albo provinciale degli autotrasportatori ovvero per le nuove iscrizioni. Per ottenere il contributo è necessario aver frequentato il corso di formazione sopraindicato, ai fini del mantenimento dell’iscrizione nell’albo provinciale degli autotrasportatori o per nuove iscrizioni; essere in regola con il pagamento del diritto annuale; non essere sottoposto ad amministrazione controllata, a concordato preventivo o a fallimento. Il contributo non dovrà superare il 50% della quota di partecipazione al corso di formazione per un importo massimo di 300 euro, mentre per gli uditori l’importo massimo sarà di 150 euro. Le domande di contributo, per questa prima fase, vanno presentate alla Camera di Commercio di Rieti entro il 17 agosto 2007, termine entro il quale va inoltrata la domanda per sostenere l’esame per il riconoscimento della capacità professionale. Di seguito viene riportato il regolamento completo, mentre per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi direttamente alla Camera di Commercio di Rieti oppure alle associazioni di categoria.

L’Ufficio Stampa

REGOLAMENTO
- Art. 1 –
La Camera di Commercio di Rieti, nel quadro della programmazione pluriennale e di quella relativa al corrente esercizio, al fine di favorire la formazione professionale degli imprenditori ed in particolare quella disciplinata dall’art. 5 del DM 161/2005 attuativo dell’art. 18, comma 2 del d.leg.vo 22.12.2000 n.375 che realizza la preparazione dell’esame per il riconoscimento del requisito della capacità professionale per le imprese esercenti l’autotrasporto merci c/t iscritte al relativo albo provinciale nel periodo intercorrente tra il 1 gennaio 1978 ed il 31 maggio 1987, pena la esclusione dell’albo stesso e per le nuove imprese con il presente regolamento interviene sulle spese sostenute dalle imprese per la specifica formazione.

- Art. 2 –
Il contributo è concesso alle imprese che partecipano ai corsi di formazione svolti dagli organismi di formazione riconosciuti idonei su autorizzazione rilasciata dal Ministero dei Trasporti, direzione generale del MCTC, ai sensi dell’arti 5 del D.M. 05/11/1987, N.508 .

- Art. 3 –
L’intervento è riservato alle imprese aventi sede legale, principale e/o operativa nell’ambito della provincia di Rieti, sulle spese sostenute per la frequenza al corso di formazione svolto, dai soggetti di cui all’art. 2 del presente regolamento, autorizzati dal Ministero dei Trasporti ai fini dell’ammissione all’esame, di cui all’art. 4 del D.M. 5/08/1987 n. 508 per il mantenimento dell’iscrizione dell’Albo provinciale degli autotrasportatori. ovvero per le nuove iscrizioni.
L’intervento finanziario è concesso anche alle imprese di cui al primo comma del presente articolo, che frequentano i corsi di formazione in qualità di “Uditore” (vedi nota 1)

- Art. 4 -
Il contributo è concesso al titolare dell’impresa o a persona da lui designata che diriga l’attività di trasporto dell’azienda in maniera permanente, effettiva ed esclusiva qualora trattasi di impresa individuale anche a carattere familiare ovvero, qualora trattasi di società, a persona da questa designata che sia addetta a dirigere l’attività di trasporto della società in maniera permanente, effettiva ed esclusiva.

- Art. 5 –
Per ottenere il contributo, i soggetti di cui all’art. 4 del presente regolamento debbono:
1) aver frequentato il corso di formazione svolto dai soggetti come da sopra autorizzati dal Ministero dei Trasporti, ai fini dell’ammissione all’esame di cui all’art. 4 del D.M. 508/87, ai fini del mantenimento dell’iscrizione nell’albo provinciale degli autotrasportatori o per nuove iscrizioni;
2) essere in regola con il pagamento del diritto annuale;
3) non essere soggetto ad amministrazione controllata, a concordato preventivo o a fallimento.
L’impresa dovrà indicare, secondo i criteri e le modalità del regime “de minimis”, gli interventi pubblici concessi negli ultimi tre anni dalla data di presentazione della domanda del contributo in questione, con la precisazione che tali importi sommati all’intervento richiesto con il presente regolamento non debbono superare il limite di € 100.000,00

- Art. 6 –
I soggetti interessati debbono presentare alla Camera di Commercio, domanda utilizzando l’unito modulo completo di tutte le indicazioni richieste entro 30 gg. dall’inizio del corso.

Art. 7
Il contributo non dovrà superare il 50% della quota di partecipazione al corso di formazione per un importo massimo pari ad € 300,00. Per gli “uditori” il contributo sempre nel rispetto del 50% del costo sostenuto per la partecipazione al corso non dovrà superare l’importo di € 150,00.

Art. 8
Per la liquidazione del contributo, i soggetti interessati , dovranno presentare entro 60 gg. dall’espletamento del corso di formazione:
a) Certificazione del soggetto che ha svolto il corso attestante gli estremi dell’autorizzazione all’effettuazione dei corsi rilasciata dal Ministero dei Trasporti;
b) Dichiarazione rilasciata dal soggetto autorizzato allo svolgimento del corso di formazione attestante la partecipazione al corso da parte del soggetto richiedente il contributo;
c) Fattura debitamente quietanzata ovvero altro documento fiscalmente idoneo attestante l’avvenuto pagamento della quota di partecipazione versata dal richiedente.

Art. 9
Ogni singolo soggetto può fruire di un solo contributo per la frequenza al corso di che trattasi indipendentemente dall’esito dell’esame e con la precisazione che il contributo di cui al presente regolamento si riferisce al singolo partecipante indipendentemente dall’impresa rappresentata.

Art. 10
Qualora l’importo stanziato in bilancio non sia sufficiente a soddisfare nella sua interezza il contributo da liquidare alle imprese richiedenti l’intervento, in possesso dei requisiti previsti dal presente regolamento, l’intervento spettante ad ogni impresa verrà proporzionalmente ridotto.
In tale ultima fattispecie la Camera di Commercio si riserva la facoltà di integrare, ove possibile, lo stanziamento previsto nel bilancio.
Per quanto non espressamente previsto dal presente regolamento, valgono le norme contenute nel regolamento generale per la concessione di contributi e sovvenzioni a terzi.

- Norma transitoria –

In sede di prima applicazione per il corrente esercizio, le domande vanno presentate alla Camera di Commercio entro il termine perentorio del 17 agosto 2007, termine ultimo entro il quale va inoltrata la domanda per sostenere l’esame per il riconoscimento della capacità professionale. Per la liquidazione del contributo, gli interessati debbono presentare la documentazione prevista dall’art. 8 del presente regolamento entro 60 gg. dalla data di scadenza di presentazione della domanda di contributo.

Note:
1 - (trattasi dei richiedenti l’iscrizione all’albo in possesso del diploma di scuola media superiore ovvero di laurea per i quali non è prevista la frequenza del corso per l’iscrizione all’esame v. art. 5 II comma del DM 5.11.1987 n. 508).

Rieti, 25 luglio 2007

MODULO DOMANDA PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTO SULLE SPESE DI PARTECIPAZIONE AI CORSI DI CUI ALL’ART. 5 DEL D.M. 5.11.1987, N. 508.

Alla Camera di Commercio
Industria Artigianato ed Agricoltura
Via Paolo Borsellino, 16
02100 Rieti

Il sottoscritto _______ _________ _________ __________ _________ __________ nella sua qualità di (1)________ _________ _________ __________ _________ ____ dell’impresa/società ___________ ____________ ______________ ___________ _________ ______ _____ C.F. ____________ __________ _______ P.I. _______ ___________ ___________ _________ con sede in ____________ ____________
Tel. _______________ fax _____________ e-mail ________ ________________ __ iscritto al R.I.___ _____ _____ ____ ______________ (N. REA _ ___________)

CHIEDE

di ottenere il contributo sulle spese di partecipazione al corso di cui all’art. 5 del D.M. 5.11.1987, n. 508.

A tal fine, il sottoscritto, consapevole delle conseguenze penali in caso di false dichiarazioni, ai sensi di quanto previsto dall’art. 76 del DPR 28/12/00, n. 445

DICHIARA

a. che il __________ ____________ ________ _________(2) soggetto che svolge il corso è autorizzato dal Ministero dei Trasporti, giusta autorizzazione n. ___________ del _______ __________;
b. il costo per la partecipazione al corso è pari ad €____ _______ _____ e che non ha usufruito di altro contributo concesso da altro organismo e/o ente a tal fine;
c. che il corso si svolge per il periodo dal ______ __________ al ___________ _______ ________ presso _____________ ____________ ___________ ______;
d. essere in regola con il pagamento del diritto annuale;
e. di non essere sottoposto ad amministrazione controllata, a concordato preventivo o a fallimento;
f. che gli interventi pubblici concessi, secondo i criteri e le modalità del regime " de minimis", negli ultimi tre anni dalla data di presentazione della presente, sommati all'intervento richiesto con il presente regolamento non superano l'importo di € 100.000,00.

Data ________________
IL RICHIEDENTE
____________________________

Note:
(1) qualora trattasi :
a) di impresa individuale anche a carattere familiare, del titolare o da persona da lei designata che diriga l’attività di trasporto dell’azienda in maniera permanente effettiva ed esclusiva; →
b) di società: persona da questa designata che sia addetta a dirigere l’attività di trasporto della società in maniera permanente, effettiva ed esclusiva;
c) di “uditore” (v. i soggetti in possesso del diploma di scuola media superiore ovvero di laurea per i quali l’esame consiste esclusivamente nell’accertamento della effettiva conoscenza delle materie non facenti parte dei relativi corsi di studio v. art. 4, ultimo comma del DM 5.11.1987 n. 508);

(2) indicare il nominativo del soggetto che svolge il corso e gli estremi dell’autorizzazione rilasciata dal Ministero dei Trasporti, ai sensi dell’art. 5 del D.M. 5.11.1987 n. 508 all’effettuazione del corso di formazione

 

 

Data di pubblicazione: 25/07/2007 17:50
Data di aggiornamento: 22/06/2012 17:53