.:: Sito della Camera di commercio di Rieti ::.


Home > Archivio News > News 2008 > Tengono le aziende in rosa e fanno rotta verso innovazione e sociale
Tengono le aziende in rosa e fanno rotta verso innovazione e sociale

Tiene numericamente l'imprenditoria femminile in provincia di Rieti ma spostandosi verso i settori a maggiore contenuto tecnologico e sociale. E' quanto emerge dai dati provenienti dal Registro delle Imprese della Camera di Commercio di Rieti aggiornati al secondo semestre 2007 la cui analisi è stata oggi tra i punti all'ordine del giorno della riunione della giunta camerale svoltasi oggi, anche al fine, alla vigilia della Festa della Donna, di tracciare un quadro delle potenzialità dell'imprenditoria "in rosa" nell'ambito dello sviluppo economico provinciale. Sono 3648 le imprese femminili attive in provincia di Rieti a fronte delle 4071 registrate, con una sostanziale tenuta nell'ultimo triennio se si considera che a fine 2006 le imprese attive erano 3645 e nel 2005 arrivavano a quota 3608.

Un dato che da solo, ha spiegato Regnini "non è in grado di evidenziare la dinamicità delle imprenditrici reatine che in realtà, a fronte di numeri che ancora rappresentano quote ridotte dell'imprenditoria complessiva visto che le imprese attive totali sono 13026, si stanno riconvertendo velocemente verso settori maggiormente innovativi". Se infatti l'agricoltura continua a rappresentare il comparto più "rosa", tra il 2006 ed il 2007 ha visto passare il numero delle imprese femminili da 1371 a 1341, una leggera flessione più che compensata dall'aumento registrato nel settore delle costruzioni (93 imprese attive nel 2006 e 103 nel 2007), dell'intermediazione finanziaria e monetaria (53 imprese nel 2006 e 60 nel 2007), dei servizi pubblici, sociali e personali (dalle 306 imprese del 2006 alle 313 del 2007) e soprattutto delle attività immobiliari, noleggio, informatica e ricerca (si passa dalle 160 imprese del 2006 alle 185 del 2007). In lieve calo invece le attività manifatturiere (253 imprese nel 2006 e 245 nel 2007), quelle del comparto del commercio (dalle 1000 imprese del 2006 alle 995 del 2007), dei trasporti, magazzinaggio e comunicazioni (dalle 38 imprese del 2006 alle 29 del 2007) e quelle legate ad alberghi e ristoranti (dalle 313 del 2006 alle 308 del 2007).

Stabili rispettivamente con 8 e 30 imprese femminili i settori dell'istruzione e quello della sanità e altri servizi sociali. Dinamismo settoriale, quindi, anche se la maggioranza delle imprese femminili resta legata a forme di imprenditoria individuale, nonostante il trend sia di una lenta ma progressiva strutturazione societaria. Sono infatti 3002 le imprese individuali attive (3043 nel 2006), a fronte delle 351 società di persone (339 nel 2006), delle 195 società di capitali (168 nel 2006), delle 93 cooperative, di un unico consorzio e di 7 imprese ricollegabili ad altre forme societarie. Quanto alla distribuzione dell'imprenditoria femminile nel territorio provinciale si segnalano le 965 imprese attive di Rieti, le 265 di Fara in Sabina, le 131 di Poggio Mirteto, le 126 di Magliano Sabina, le 117 di Poggio Moiano, le 115 di Leonessa, le 103 di Montopoli di Sabina, le 99 di Cittaducale, le 98 di Borgorose, le 93 di Amatrice mentre tutti gli altri centri registrano un numero di imprese "in rosa" inferiore.

L'Ufficio Stampa

 

Data di pubblicazione: 10/03/2008 15:25
Data di aggiornamento: 22/06/2012 15:26

News 2008 contiene: