.:: Sito della Camera di commercio di Rieti ::.


Home > Archivio News > News 2009 > Fenologia e cambiamenti climatici, workshop internazionale
Fenologia e cambiamenti climatici, workshop internazionale

“Fenologia e cambiamenti climatici”. Questo il titolo del workshop internazionale promosso dal Centro di Ricerca sul Clima dell’Università degli Studi di Perugia con il sostegno della Camera di Commercio di Rieti e la collaborazione del Consorzio per lo Sviluppo Industriale della Provincia di Rieti per domani 9 luglio presso la Sala Convegni del Centro Congressi del Consorzio industriale (via dell’Elettronica snc) nell’ambito del corso di alta specializzazione post-universitaria promosso a Rieti dall’Ateneo perugino ed in svolgimento presso la Foresteria di Colle Scampetti del Centro Appenninico del Terminillo Carlo Jucci.

“Si tratta di un workshop che oltre a rappresentare un momento di alto approfondimento scientifico di livello internazionale si svolge in un territorio, quello reatino, in cui gli elementi oggetto di analisi sono essi stessi indicatori ma anche elementi di punta dell’economia del territorio. – ha detto il presidente della Camera di Commercio di Rieti, Vincenzo Regnini – Si pensi semplicemente all’aria, la cui purezza è un forte richiamo turistico oltre che sportivo mondiale per gli amanti del volo a vela e del parapendio. Ecco quindi che l’individuazione proprio a Rieti di questi indicatori climatici rappresenta un’ulteriore leva su cui l’imprenditoria locale può contare per crescere e competere”.

Tutto questo, ha sottolineato Regnini, “per iniziativa di un’università storicamente presente a Rieti, quella di Perugia, che insieme all’Università della Tuscia partner del Consorzio Sabina Universitas di Rieti, ha reso questo territorio un presidio accademico importante e specializzato per quanto riguarda la facoltà di Agraria”. “Un presidio in cui la collaborazione tra i due atenei, anche nella promozione di momenti di alta formazione come questo che si uniscono al forte investimento che questo territorio sta facendo sulla formazione e sulla ricerca, - ha concluso - può rappresentare una risposta significativa alle esigenze di un mondo del lavoro che premia sempre più la formazione universitaria di livello e non generalista”.

Il workshop inizierà alle 9 con il saluto delle autorità e l’apertura ufficiale dei lavori da parte del professor Bruno Romano, direttore del Centro di Ricerca sul clima dell’Università degli Studi di Perugia. Seguirà alle 10 l’intervento del professor Frank M. Chmielewski sul tema “The relevance of Phenological observations for climate impact assessments”. Di seguito le relazioni di Giovanna Aronne (“Fattori climatici, fenofasi e conservazione della specie”), Veronica Di Micco e Giovanna Battipaglia (“Approccio multidisciplinare per interpretare la fenologia delle piante: analisi della variabilità intra-annuale nelle cerchie degli alberi”), Massimo Menenti (“Indicatori quantitativi della fenologia vegetale derivati da serie temporali di dati satellitari”, Marco Fornaciari da Passano (“La fenofase antesica”), ancora Chimielewsky (“The state of the two phenological networks Ipg e Gpm”), Luigi Mariani (“Clima e fenologia dei vegetali alle medie latitudini: scale, discontinuità e trend”) e Simone Orlandini (“I cambiamenti climatici ed i relativi impatti su aspetti fenologici e aerobiologici”). Alle 16 si aprirà la discussione finale che chiuderà il workshop.

L’Ufficio Stampa

 

Data di pubblicazione: 09/07/2009 16:17
Data di aggiornamento: 21/06/2012 16:17