.:: Sito della Camera di commercio di Rieti ::.


Home > Archivio News > News 2010 > Cambiano le norme antiriciclaggio
Cambiano le norme antiriciclaggio

La Camera di Commercio di Rieti, ritenendo di particolare interesse per le imprese del territorio le novità in tema di antiriciclaggio diffuse dalla Banca d’Italia, rende noto che il decreto-legge 31 maggio 2010 numero 78, convertito in legge il 30 luglio 2010 numero 122, ha, tra le varie disposizioni, ridotto da 12.500 a 5.000 euro la soglia prevista dall’articolo 49 del d.lgs. numero 231/07 in tema di limitazione dell’uso del contante e dei titoli al portatore.

In particolare, per importi pari o superiori a 5.000 euro è vietato il trasferimento, anche frazionato, di denaro contante, di libretti di deposito bancari e postali al portatore o di titoli al portatore in euro o in valuta estera, effettuato a qualsiasi titolo tra soggetti diversi, a meno che il trasferimento non avvenga per il tramite di banche, istituti di moneta elettronica e Poste Italiane spa.
Da 5.000 euro in su gli assegni bancari e postali, gli assegni circolari, i vaglia postali e cambiari, ivi inclusi i vaglia della Banca d'Italia, devono essere obbligatoriamente emessi con la clausola di non trasferibilità.

 

Data di pubblicazione: 11/08/2010 16:19
Data di aggiornamento: 20/06/2012 16:20