.:: Sito della Camera di commercio di Rieti ::.


Home > Archivio News > News 2010 > Una P.A. più vicina alle imprese: interventi su credito, innnovazione, internazionalizzazione, promozione del territorio
Una P.A. più vicina alle imprese: interventi su credito, innnovazione, internazionalizzazione, promozione del territorio

Tradizionale scambio di auguri, bilancio di fine anno e progetti per il 2011 al centro della conferenza stampa odierna con cui il presidente della Camera di Commercio di Rieti, Vincenzo Regnini, il segretario generale Franco Rosati e la Giunta camerale hanno salutato la stampa alla vigilia del nuovo anno.
Un anno difficile il 2010, che la Camera di Commercio di Rieti ha voluto affrontare a fianco delle imprese sostenendole nella loro capacità di rimettere in moto gli investimenti, nell’avvicinamento alle opportunità offerte dai mercati esteri, primo tra tutti quello Europeo, e nello snellimento dei tempi della pubblica amministrazione con l’ausilio di tecnologie sempre più avanzate.

“Abbiamo compiuto interventi massicci sul credito – hanno illustrato il presidente della CCIAA di Rieti, Vincenzo Regnini, ed il Segretario Generale, Franco Rosati – sia con un monitoraggio continuo dell’evoluzione del rapporto tra istituti di credito, imprese e pubblica amministrazione, sia con il raddoppio degli appostamenti sui fondi rischi di consorzi fidi e le cooperative artigiane di garanzia, che riteniamo strumento essenziale per garantire l’accesso al credito alle imprese, anche in considerazione del tessuto di micro-piccole aziende di cui è composto il territorio provinciale. Siamo anche tra le poche amministrazioni ad aver garantito il pagamento dei nostri fornitori entro 30 giorni data fattura, garantendo una piccola iniezione di liquidità al sistema”.

Per il 2011, anno di conclusione dell’attuale legislatura dell’Ente caratterizzati da un’intensa sinergia operativa e condivisione dei banche dati con enti locali, istituzioni e associazioni di categoria (tra cui spiccano i convegni realizzati con Banca d’Italia e Guardia di Finanza e gli investimenti compiuti nel campo della sicurezza del lavoro, mentre sono in partenza il Bollettino Immobiliare e l’Osservatorio sul mercato del lavoro), i vertici camerali individuano in innovazione ed internazionalizzazione due leve fondamentali su cui puntare per il rilancio economico. “Nel 2011 metteremo a regime presso la nostra sede lo sportello della rete “Enterprise Europe Network”, la nuova rete europea degli Eurosportelli, nata per aiutare le PMI a sviluppare il loro potenziale innovativo e a sensibilizzarle sulle politiche della Commissione. – hanno illustrato Regnini e Rosati – e questo potenzierà l’attività dello sportello Sprint Lazio già attivo presso i nostri uffici”.

Prosegue anche per il 2011 l’impegno a sostegno dell’Università, dopo l’acquisto nel 2010 delle quote delle associazioni di categoria al fine di unificare la voce delle imprese nel determinare le politiche di sviluppo dei corsi di laurea in direzione delle reali esigenze del tessuto economico (tra cui logistica, turismo, innovazione) e l’apertura dello sportello di Universitas Mercatorum presso l’Azienda speciale “Centro Italia Rieti”, mentre l’Ente camerale invita, dopo un anno non soddisfacente, a dare impulso ai due importanti strumenti rappresentati dal Parco scientifico e tecnologico, in vista della creazione della Cittadella dell’Innovazione, e dal Distretto della Montagna. In merito a quest’ultimo, Regnini, ricordando anche l’investimento progettuale fatto dall’Ente attraverso la presentazione della Pit (Progettazione integrata territoriale), ha detto che “la Regione ha confermato la volontà di finanziare i distretti esistenti, quindi abbiamo fatto bene a costituire la società di gestione del distretto reatino. E’ ora giunto il momento di farlo decollare realmente”. Deciso anche il sostegno al Polo della Logistica di Passo Corese inteso come investimento strategico per lo sviluppo territoriale, all’edificazione della “Rieti 2” nelle ex aree industriali del capoluogo, ed ai centri commerciali naturali che stanno nascendo in molti centri della provincia.

Nel campo della promozione, la Camera di Commercio di Rieti ha continuato ad assicurare risorse finalizzate a dare visibilità esterna al territorio, con particolare attenzione – percorso che verrà messo a regime nel 2011 dopo alcune sperimentazioni compiute nel 2010 come la campagna promozionale “Rieti da vivere” di dicembre – alla presenza sulla stampa nazionale, attraverso la partecipazione all’organizzazione di workshop internazionali come il Buy Lazio, la cui formula sarà rivisitata nel 2011, eventi come il Reate Festival, il Rieti Danza Festival, le iniziative che coinvolgono il Terminillo ma anche unificando gli eventi che ruotano attorno a prodotti di eccellenza del territorio, come vino, olio, castagne, ecc.. “L’obiettivo – hanno spiegato Regnini e Rosati – è quello di arrivare alla realizzazione di veri e propri pacchetti turistici legati agli eventi del territorio, rafforzando l’impatto della vitalità promozionale dei tanti soggetti che operano in provincia. Il nostro obiettivo è vendere il territorio attraverso questi eventi e prodotti di sempre maggiore livello qualitativo, di cui intendiamo innalzare la competitività anche investendo nelle certificazioni di prodotto, dalla più antica Dop Sabina per l’olio al più recente ottenimento dell’Igp per il prosciutto amatriciano”.

Forte anche l’impegno nella semplificazione. Nel 2011 avrà ulteriore impulso l’attività dello Sportello di Conciliazione, anche in seguito alle novità normative che da marzo amplieranno obbligatoriamente il campo di azione di questo strumento di giustizia alternativa semplice, rapido ed economico per i soggetti coinvolti. Il 2010 è stato invece l’anno di messa a regime di “ComUnica”, la comunicazione unica di impresa che ha unificato ed informatizzato le comunicazioni a carico di chi vuole intraprendere.

“Un processo che si sta ampliando, per raggiungere l’obiettivo dell’”impresa in un giorno” anche agli Sportelli unici per le attività produttive – hanno proseguito Regnini e Rosati - che avranno un grande impulso in questi mesi grazie alla convenzione siglata tra Anci e Unioncamere che vedrà Comuni della provincia e Camera di Commercio di Rieti partner nel garantire a chi intraprende rapidità nell’effettuazione di tutte le pratiche necessarie e dialogo efficiente con la pubblica amministrazione”. A fare il paio con i processi di semplificazione a favore delle imprese, (cui si sono aggiunte ulteriori novità rappresentate dal passaggio dal Mud al Sistri affrontate dall’Ente con flessibilità ed adattamento alle esigenze delle imprese), una profonda ristrutturazione dell’organigramma della Camera di commercio di Rieti per far fronte al nuovo ruolo dell’Ente sancito anche dalle recenti novità normative. “Una pubblica amministrazione che cambia – hanno precisato Regnini e Rosati – ha bisogno di una struttura al passo con i tempi, tecnologicamente avanzata e con personale continuamente aggiornato, insomma abbiamo avviato un riorientamento della macchina amministrativa nella logica del servizio”.

Una logica all’interno della quale trova spazio la novità editoriale lanciata a partire da questo dicembre dalla Camera di Commercio di Rieti, “Ri&Ti Economica”, il primo mensile on line a carattere economico della provincia di Rieti. Editore è la Camera di Commercio di Rieti, direttore responsabile il presidente dell’Ente, Vincenzo Regnini. “Il mensile, visibile su www.rietieconomica.it, - hanno commentato Regnini e Rosati - non sarà un semplice “house organ” dell’Ente Camerale ma si propone di rappresentare uno strumento a servizio delle associazioni di categoria, delle imprese, dei professionisti, dei consumatori e di tutti gli stakeholder della Camera di Commercio di Rieti, compresa la stampa per approfondimenti su dati socio-economici del territorio oltre che per notizie sulle iniziative ed i servizi camerali”. Dallo sportello unico all’internazionalizzazione, dalle fiere in corso agli appuntamenti formativi ed informativi, dalle statistiche rese disponibili dal Sistema camerale con analisi locali alle certificazioni, dagli adempimenti a servizi specifici sui quattro settori che rappresentano le colonne portanti della CCIAA di Rieti (agricoltura, artigianato, industria, commercio), dalle novità normative ad opportunità di finanziamento, dai bollettini dei prezzi ed immobiliari alla promozione dei prodotti tipici, compresi i progetti dell’Azienda Speciale “Centro Italia Rieti”, tra cui quelli relativi a turismo, alternanza scuola-lavoro ed Universitas Mercatorum.

 

Data di pubblicazione: 28/12/2010 12:05
Data di aggiornamento: 20/06/2012 12:08