.:: Sito della Camera di commercio di Rieti ::.


Home > Regolazione del mercato > Etichettatura e controlli > Obbligatorietà dell'etichettatura per il latte fresco
Obbligatorietà dell'etichettatura per il latte fresco

Con decreto interministeriale 14/9/05, entrato in vigore dal 7 giugno 2005, è stata resa obbligatoria la etichettatura del latte fresco.

La norma stabilisce l’obbligo di indicare sulle etichette del latte fresco, il luogo di provenienza della stalla di mungitura oltre quello dello stabilimento di confezionamento.
Sono soggetti a tale obbligo i  titolari degli allevamenti, i primi acquirenti, i titolari dei centri di raccolta, i titolari dei centri di standardizzazione, i trasportatori ed i responsabili delle aziende di trattamento.
Sulla confezione deve essere ben riconoscibile la provenienza con l’indicazione della zona di mungitura; nel caso in cui non sia possibile risalire agli allevamenti di origine; va riportata l’indicazione della provincia, della regione dell’Italia  o dello stato dell’Unione Europea.

La violazione dell’obbligo della mancata indicazione dell’origine è punita con la sanzione amministrativa da € 1600,00 a € 9500,00.

 

Data di pubblicazione: 19/06/2012 16:23
Data di aggiornamento: 19/06/2012 16:25