.:: Sito della Camera di commercio di Rieti ::.


Home > Archivio News > News 2011 > CCIAA-Federlazio: tracciabilità pagamenti e flussi finanziari, grande partecipazione al confronto tra imprese e pubblica amministrazione
CCIAA-Federlazio: tracciabilità pagamenti e flussi finanziari, grande partecipazione al confronto tra imprese e pubblica amministrazione

Si è svolto oggi presso la Sala Conferenze della Camera di Commercio di Rieti con una grande partecipazione di imprese, rappresentanti di istituzioni ed enti locali, istituti bancari, ordini professionali ed associazioni di categoria il seminario organizzato dall’Ente camerale e dalla Federlazio di Rieti sul tema “La tracciabilità dei pagamenti e dei flussi finanziari con la Pubblica Amministrazione”. Un tema molto discusso in questi mesi a seguito dell’entrata in vigore, lo scorso 7 settembre 2010, della legge 13 agosto 2010 numero 136 recante il “Piano straordinario contro le mafie, nonché delega al Governo in materia di normativa antimafia”.

Un quadro che ha visto l’introduzione di norme volte a prevenire infiltrazioni della criminalità organizzata nell’attività contrattuale delle pubbliche amministrazioni ed a contrastare le imprese che, per la loro contiguità con la criminalità organizzata, operano in modo irregolare ed illecito, alterando le regole del libero mercato e della concorrenza e penalizzando così le aziende oneste.

A tal fine, la legge prevede, tra l’altro, che i flussi finanziari, provenienti da soggetti tenuti ad osservare il ‘codice dei contratti pubblici’ e diretti ad operatori economici aggiudicatari di contratti di appalto di lavori, servizi o forniture, debbano essere tracciati in modo tale che ogni incasso e pagamento possa essere controllato ex post.

Una materia che vede la Camera di Commercio in prima linea in quanto trasparenza e regolazione del mercato appartengono alle competenze istituzionali dell’Ente, che ha accolto l’istanza proveniente dalla Federlazio per organizzare insieme un momento di approfondimento sulla normativa insieme a tutta la filiera coinvolta (Prefettura, Guardia di Finanza, Associazioni di categoria, imprese, banche, Pubblica amministrazione, Ordini professionali) che, se non ben conosciuta ed applicata, rischia di rappresentare un appesantimento burocratico per imprese ed enti.

Ad aprire i lavori è stato il Prefetto di Rieti, Chiara Marolla, seguita dal presidente della Camera di Commercio di Rieti, Vincenzo Regnini, e dal presidente della Federlazio di Rieti, Carmine Rinaldi.

Ad entrare nel merito sono stati il Comandante della Guardia di Finanza di Rieti, Vincenzo Tedeschi, Giuseppe Del Vecchio, specialista e-banking Cassa di Risparmio di Rieti Gruppo Intesa San Paolo, Annalisa Messina, esperto Diritto Amministrativo Unioncamere.

L’Ufficio Stampa

Registrati a www.rietieconomica.it. E’ gratuito!

 

Data di pubblicazione: 24/03/2011 10:37
Data di aggiornamento: 15/06/2012 10:39