.:: Sito della Camera di commercio di Rieti ::.


Home > Registro Imprese e Albi > Albi > Olio di oliva Extravergine "Sabina" D.O.P
Olio di oliva Extravergine "Sabina" D.O.P

RIFERIMENTI NORMATIVI
LEGISLAZIONE NAZIONALE

  • Legge 169 del 05/09/1992 - Disciplina per il riconoscimento della D.O.C. degli olii di olivaed extra vergini (G.U. n.49 del 28/02/1992)
  • D.M. 573 del 04/11/1993 - Regolamento di attuazione della legge 169 del 1992 (G.U.n.2 del05/01/1994)
  • D.M. 29/05/1995 - Riconoscimento della Denominazione di Origine Controllata dellaSabina (G.U.n.142 del 20/06/1995)

LEGISLAZIONE EUROPEA

  • REG. CEE 2081/92 del 14/07/1992 - Protezione delle Indicazioni Geografiche e delle denominazioni di origine dei prodotti agricoli ed alimentari
  • REG.CEE 2037/93 del 27/07/1993 - Modalita' di applicazione del Regolamento 2081/92
  • REG.CEE 1263/96 del 01/07/1996 - Riconoscimento della Denominazione di Origine Protetta dell’olio extravergine di oliva della Sabina

OLIO DI OLIVA EXTRA VERGINE "SABINA" A DENOMINAZIONE DI ORIGINE PROTETTA
Il  disciplinare di produzione dell’olio extravergine di oliva "Sabina" ammette gli oliveti costituiti, per almeno il 75%, con le seguenti varieta': Carboncella, Frantoio, Leccino, Roosciola, Salviana, Moraiolo, Olivastrone, Olivago, Pendolino, Raja, da sole o congiuntamente. Possono concorrere alla produzione le olive di altre varieta' presenti negli oliveti fino ad un massimo del 25%.

ZONA DI PRODUZIONE
Le olive destinate alla produzione dell’olio extravergine a d.o.p. "sabina" devono essere prodotte nel territorio, previsto dal disciplinare, in provincia di Rieti e di Roma.
 
CARATTERISTICHE DI COLTIVAZIONE
I sesti di impianto, le forme di allevamento ed i sistemi di potatura devono essere quelli generalmente usati o, in ogni modo, atti a non modificare le caratteristiche delle olive e dell’olio.
La produzione massima d'olive è di 6300 kg per ettaro. E’ esclusa ogni pratica di forzatura.
 
MODALITA’ D’OLEIFICAZIONE
La resa massima d’olive in olio non può superare il 25%. Per ottenere l’olio a d.o.p. bisogna raccogliere le olive appena mature e molirle subito. L’estrazione dell’olio può essere effettuata solo con processi meccanici e fisici tali da mantenere le caratteristiche del frutto. Le olive devono essere sottoposte a lavaggio a temperatura ambiente, ogni altro trattamento e' vietato.
Sia le operazioni di molitura che di confezionamento devono essere eseguite nella zona di produzione a denominazione d’origine controllata "Sabina".
 
CARATTERISTICHE AL CONSUMO
L’olio di oliva extravergine a d.o.p. "Sabina" all’atto dell’immissione al consumo, deve rispondere alle seguenti caratteristiche:

  • colore: giallo oro con sfumature sul verde sugli olii freschissimi;
  • odore: di fruttato;
  • sapore: fruttato, vellutato, uniforme, aromatico, dolce, amaro per olii freschissimi;
  • acidita' massima totale espressa in acido oleico, in peso, non eccedente gr. 0,6 per 100 gr.d’olio.

Altri parametri chimico-fisici devono essere conformi all’attuale normativa dell’Unione Europea.
 
DESIGNAZIONE E PRESENTAZIONE
Il nome della D.O.P. "Sabina" deve figurare in etichetta in caratteri chiari e indelebili, con colorimetria ad ampio contrasto rispetto al colore dell’etichetta ed essere nettamente distinto dalle altre indicazioni. L’olio d’oliva extravergine a d.o.c. "Sabina" deve essere immesso al consumo in recipienti di capacita' non superiore a 5 litri in vetro, in lamina metallica inossidabile o in ceramica. E’ obbligatorio indicare in etichetta l’annata di produzione delle olive da cui l’olio e' ottenuto. E’ consentito l’uso di nomi, ragioni sociali, marchi privati, che non hanno significato laudativo, e che non traggono l’acquirente. E’ consentito l’uso di nomi di aziende, tenute, fattorie, solo se il prodotto e' stato ottenuto esclusivamente con olive raccolte negli oliveti facenti parte dell’azienda e se l’oleificazione ed il confezionamento sono avvenuti nell’azienda medesima, e se e' stato oggetto di iscrizione all’albo e denuncia di produzione separata. In data 04/01/2000 e' stata riconosciuta, con apposito decreto, quale autorita' pubblica di controllo della D.O.P. sabina la Camera di Commercio di Roma.
Il modellame inerente gli oliveti, i frantoi, gli impianti di imbottigliamento e la richiesta di certificazione e' reperibile presso la Camera di Commercio di Roma, Via Oceano Indiano n. 19 - Roma Tel. 06/520821 o presso il Consorzio di tutela "COTOS" - Via Ottaviano di Giuseppe n. 7 Corese Terra - Fara Sabina (RIETI) - Tel.0765/39763

http://www.rm.camcom.it/pagina322_certificazione-olio-dop-sabina.html

 

Data di pubblicazione: 12/06/2012 17:14
Data di aggiornamento: 18/06/2012 11:25