.:: Sito della Camera di commercio di Rieti ::.


Home > Comunicazione > News > CCIAA RIETI: a Rieti tappa del Giro d'Italia delle donne che fanno impresa
CCIAA RIETI: a Rieti tappa del Giro d'Italia delle donne che fanno impresa

Far crescere la cultura d’impresa tra le donne, a partire dalle giovani generazioni, e valorizzare le competenze trasversali di cui da sempre è portatore il mondo femminile come punto di forza di un’imprenditoria che deve essere in grado di affrontare in maniera vincente le sfide di un contesto in continuo mutamento. Questo l’obiettivo della tappa reatina dell’ottavo “Giro d’Italia delle donne che fanno impresa” svoltasi oggi presso la Camera di Commercio di Rieti, iniziativa itinerante ideata da Unioncamere, dalle Camere di Commercio e dai Comitati camerali per l’imprenditoria femminile con lo scopo di fornire strumenti informativi e formativi alle imprenditrici e a coloro che aspirano ad esserlo, oltre a creare momenti di consenso e visibilità a supporto dell’occupazione femminile e della diffusione della cultura delle pari opportunità.

La manifestazione, che ha chiuso il tour che ha fatto tappa anche ad Ancona, Teramo, Foggia, Cuneo, Benevento, Padova e Pistoia, è stata anzitutto l’occasione per illustrare, come introdotto dal presidente della Camera di Commercio di Rieti, Vincenzo Regnini, “la crescita dei numeri dell’imprenditoria femminile nel nostro territorio, e questo ha portato la Camera di Commercio di Rieti non solo a ricostituire il Comitato camerale per l’imprenditoria femminile, ma anche ad istituire uno Sportello specifico gestito in collaborazione con l’Azienda speciale camerale con funzioni di ascolto, orientamento e rilancio al mondo delle associazioni”.

Ad illustrare il programma di attività del Comitato per l’imprenditoria femminile della Camera di Commercio di Rieti, è stata la neo presidente Antonella Baiocco. “Vogliamo essere un punto di riferimento per le imprenditrici e aspiranti imprenditrici di questo territorio – ha detto Antonella Baiocco – e per questo lavoreremo nelle prossime settimane per organizzare una serie di appuntamenti che aiutino le donne che vogliono fare impresa a cogliere le opportunità di tutti i principali strumenti disponibili, tra cui i bandi dell’accordo di programma con particolare attenzione alle misure specifiche delle “nuove imprese a tasso zero””. “A gennaio organizzeremo a questo proposito un incontro con Invitalia, - ha precisato - mentre in tema di innovazione ci piacerebbe che le imprese femminili possano essere considerate “ambasciatrici di innovazione” e su questo profonderemo ulteriore impegno. Ma penso anche al contratto di ricollocazione, che prevede voucher per l’attività autonoma e a tante altre misure per agevolare l’accesso al credito”.

Sul ruolo rinnovato dei Comitati per l’imprenditoria femminile, inserito nel più ampio tema della riorganizzazione in atto nel Sistema camerale, il vice segretario generale di Unioncamere, Tiziana Pompei, è intervenuta sulla necessità, emersa durante le 8 edizioni del Giro d’Italia delle donne che fanno impresa, che le imprenditrici abbiano occasioni per scambiare tra loro buone pratiche, esperienze positive e dati, tra cui quelli dell’Osservatorio camerale sull’imprenditoria femminile che mostrano un tasso di “femminilizzazione” delle imprese per quanto riguarda il Lazio di tutto rispetto, anche se concentrato su alcuni settori specifici che vanno dai servizi alla ristorazione ai servizi alla persona. Una modalità di creazione di valore, quella di una “contaminazione” tra esperienze di donne imprenditrici, ancora sottovalutata e che invece va stimolata a partire dalle scuole, cogliendo anche l’occasione rappresentata dall’incremento dell’attività di alternanza scuola-lavoro prevista dalla riforma in atto.

Ad intervenire nel corso della parte istituzionale, cui è seguito il workshop di formazione emozionale rivolto ad aspiranti e neo imprenditrici a cura di Massimiliano Massimi, anche la direttrice dell’Incubatore Bic Lazio di Rieti, Titta Vadalà, l’assessore alle Attività produttive e vicesindaco del Comune di Rieti, Emanuela Pariboni, la consigliera comunale per le Pari opportunità, Pamela Franceschini, la direttrice della Cna di Rieti, Enza Bufacchi.

 

Data di pubblicazione: 22/12/2015 09:08
Data di aggiornamento: 22/12/2015 09:16

News contiene: