.:: Sito della Camera di commercio di Rieti ::.


Home > Studi, statistiche e informazione economica > Studi e pubblicazioni > Excelsior - Previsioni occupazionali 2015 provincia di Rieti
Excelsior - Previsioni occupazionali 2015 provincia di Rieti
Nel 2015 le imprese con dipendenti che operano in Italia prevedono di attivare 910.300 contratti di lavoro, il 15% in più rispetto a quanto previsto nel 2014. A fronte di queste "entrate", le stesse imprese prevedono quasi 971.000 "uscite" (per dimissioni, pensionamenti o contratti in scadenza di cui non è previsto il rinnovo), vale a dire il 4% in più rispetto al 2014. Nonostante sia previsto un aumento delle entrate più sostenuto rispetto a quello delle uscite, il "saldo" occupazionale atteso resta ancora negativo e di poco superiore a -60.000 unità, mostrando comunque un deciso miglioramento rispetto alle -144.000 del 2014.
Anche in provincia di Rieti la variazione occupazionale prevista per l'anno in corso è di segno negativo, pari a -150 unità (contro -430 lo scorso anno). Questa riduzione occupazionale è dovuta ai contratti di lavoro dipendente (sia "stabili" che a termine), il cui saldo negativo dovrebbe attestarsi a -210 unità; viceversa i contratti atipici attivati dovrebbero, nell'insieme, superare quelli in scadenza (+60 unità il saldo previsto).
A livello settoriale, la perdita di "posti di lavoro" attesa in provincia è quasi equamente distribuita tra l'industria (-100 unità) e i servizi (-60 unità). Il trend negativo dell'industria è dovuto sia all'industria in senso stretto che alle costruzioni; tra i servizi è prevista in diminuzione l'occupazione nei servizi alle imprese, nel commercio e nel turismo e ristorazione, mentre restano positivi i servizi alle persone.
Leggi di piu' nei due file riportati di seguito
Data di pubblicazione: 14/08/2015 10:46
Data di aggiornamento: 14/08/2015 10:56

Studi e pubblicazioni contiene: