.:: Sito della Camera di commercio di Rieti ::.


Home > Studi, statistiche e informazione economica > Studi e pubblicazioni > Indebitamento patologico e credito illegale nella crisi attuale
Indebitamento patologico e credito illegale nella crisi attuale

È aumentato, negli ultimi tre anni il rischio, per le imprese, di cadere vittime dell'usura. Non solo per le micro realtà, ma anche per quelle più strutturate. È l’effetto combinato di una serie di fattori, quali la recessione economica, il razionamento dell'accesso al credito, l’accumulo di sofferenze e insolvenze. Nella mappa della “vulnerabilità” - che emerge dallo studio della Camera di Commercio di Roma che pubblichiamo qui di seguito in versione integrale (“Indebitamento patologico e credito illegale nella crisi attuale”) curato dal sociologo Maurizio Fiasco - la più esposta è Napoli, la più tranquilla Bolzano. Milano e Roma peggiorano.

Considerate le positive valutazioni della ricerca pubblicata nel 2011, ne è stata promossa, nell'ambito del Progetto di sicurezza partecipata e dedicata alle imprese, una nuova edizione che, a distanza di due anni, aggiorna il quadro della situazione economico-sociale in Italia, con particolare riferimento a Roma e alle altre province laziali.

 

Data di pubblicazione: 23/07/2013 09:28
Data di aggiornamento: 23/07/2013 09:34

Studi e pubblicazioni contiene: