.:: Sito della Camera di commercio di Rieti ::.


Home > Amministrazione trasparente > Attività e procedimenti > Dati aggregati attività amministrativa
Dati aggregati attività amministrativa

Dati aggregati attività amministrativa 2012 (tratti dalla Relazione sulla performance 2012 e dalla Relazione al bilancio 2012) 

Per i dati pubblicati in formato aperto, si riporta di seguito il testo dell'allegato soprariportato:

Servizi anagrafico certificativi

Nel corso del 2012 su un totale di 4688 pratiche presentate al Registro Imprese, sono 4453, corrispondenti al 94,98%, quelle trasmesse telematicamente, inoltre l’introduzione e l’impiego di ComunicaStarweb, il servizio online che garantisce la predisposizione di pratiche controllate e complete ha reso molto più rapida l’istruttoria della pratica.

L’Ufficio Registro imprese dal mese di agosto 2012 ha sempre mantenuto la percentuale di   pratiche lavorate entro 5 gg al di sopra dell’85%.

Commercio estero

Le Camere di commercio hanno un ruolo di primo piano anche nel favorire l’accesso e l’espansione delle imprese sui mercati esteri, attraverso la fornitura di servizi di assistenza, informazione e promozione.

L’attività di assistenza si ricollega principalmente al rilascio di documenti e certificazioni per l’estero quali Codice meccanografico, il Certificato di origine, i Visti di congruità prezzi, i servizi di Legalizzazione delle firme, il Carnet ATA e il Carnet TIR.

Nel corso dell’anno 2012 la Camera di Rieti ha rilasciato 329 certificati di origine, 411 legalizzazioni di firma su fattura o altro atto e 107 visti di conformità.

Si sono inoltre gestite n. 4 pratiche di convalida del numero meccanografico.

Dei 329 certificati d’origine, 314 corrispondenti al 95,44% del totale sono stati rilasciati entro il giorno successivo.

 

 Regolazione del mercato

MediaConciliazione

Lo Sportello di Conciliazione della CCIAA di Rieti,  già accreditato presso il Ministero, ai sensi del DM 18.10.2010, n. 180 è considerato iscritto di diritto nel Registro degli Organismi di Mediazione.

A maggio 2011 la Camera di commercio di Rieti ha stipulato una convenzione con l’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili e con l’Ordine degli Ingegneri della provincia, i quali si sono impegnati ad offrire il loro contributo ed il loro apporto all’organismo di conciliazione approntato dalla Camera di Commercio.

Dal mese di marzo 2012 il tentativo di mediazione obbligatorio è stato esteso alle controversie concernenti le materie del condominio e del risarcimento danni derivanti da circolazione di veicoli e natanti e, anche in conseguenza di ciò,  si è assistito ad un forte incremento dell’attività dello sportello che ha gestito ben 244 tentativi di mediazione/conciliazione dei quali circa il 10% si è concluso con un accordo tra le parti, scongiurando così il ricorso alla giustizia ordinaria.

Occorre peraltro ricordare che con sentenza n. 272 del 24.10.2012, la Corte Costituzionale  ha dichiarato l’illegittimità costituzionale, per eccesso di delega legislativa, del d.lgs. 28/2010 nella parte in cui ha previsto il carattere obbligatorio della mediazione.
Ai sensi dell’art. 136 della Costituzione e dell’art. 30 della legge 11 marzo 1953 n. 87, gli effetti della deliberazione hanno avuto decorrenza dal giorno successivo alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del dispositivo della decisione; pertanto dal 13 dicembre 2012 il tentativo di mediazione non è più obbligatorio.

Metrologia legale e tutela della fede pubblica

Tra le attività camerali rientra, in base all’art. 3 del D.M. n.182/2000, anche la  verificazione periodica degli strumenti di misura consistente nell'accertare il mantenimento nel tempo dell’affidabilità metrologica degli strumenti, nonché l'integrità di sigilli anche elettronici e etichette o altri elementi di protezione previsti dalle norme vigenti. Nel corso del 2012 questa attività, finalizzata alla tutela della fede pubblica, ha mantenuto i livelli dell’anno precedente: sono state infatti svolte 602 verifiche  gestendo i 2102 utenti metrici della provincia.

La Camera di commercio di Rieti ha provveduto alla sottoscrizione di due convenzioni con le altre Camere del Lazio concernenti funzioni e compiti relativi alla predisposizione di contratti-tipo tra imprese, loro associazioni e associazioni di tutela degli interessi dei consumatori e degli utenti, nonché alla promozione di forme di controllo sulla presenza di clausole inique inserite nei contratti.

Rilascio delle carte tachigrafiche

Nello svolgimento di questa attività la Camera ha rilasciato nel corso del 2012 n. 469 carte tachigrafiche.

Brevetti e Marchi

Nel corso del 2012, oltre a gestire la normale attività di assistenza, consulenza ed informazione sul tema, si sono ricevute n. 2 domande di deposito per brevetti e registrati n. 41 marchi.

Gestione interna, acquisti e innovazione

Alla fine del 2012 risultano iscritte all’Albo Fornitori della Camera di Commercio di Rieti n. 64 imprese appartenenti a varie categorie merceologiche.

Comunicazione

Allo scopo di accrescere la fiducia che il sistema delle imprese ripone nella Camera di commercio , e la conoscenza dei servizi che essa offre, anche ne corso dell’anno 2012 si è svolta una ricca ed intensa attività di comunicazione e promozione.

L’utilizzo del sistema CRM (Customer relationship management) si è molto intensificato rispetto all’anno precedente raggiungendo, nel corso del 2012, le 56 campagne con un numero di nominativi inseriti in banca dati che ha raggiunto quota 1100.

Il progetto CRM - Customer Relationship Management si concretizza nella realizzazione di una piattaforma tecnologica dedicata alle imprese, ma anche professionisti, associazioni di categoria, PA locali, attraverso la quale la Camera di Commercio realizza campagne informative mirate e settoriali, selezionando i destinatari sulla base delle caratteristiche e degli interessi espressi con la registrazione sul sito www.ciaoimpresa.it, e che si affianca ai metodi tradizionali di contatto.

Nel 2012, sulla base della positiva esperienza degli anni precedenti, si è inoltre proseguito nell’organizzazione di seminari e convegni quali momenti di informazione, ma anche di visibilità per l’Ente che  riesce, in questo modo, a comunicare ad un ampio pubblico.

Si è inoltre proceduto ad un rinnovamento del sito istituzionale optando per la gestione diretta dei contenuti da parte del personale camerale, in modo da garantire un aggiornamento costante, molto più efficiente ed economico.

Inoltre, nel corso dell’anno, la Camera di commercio,  per allinearsi alle sempre più attuali esigenze e richieste provenienti dal mondo imprenditoriale, ha sviluppato una App, ovvero una nuova applicazione per Iphone e Ipad,  attraverso la quale fornire un accesso più semplice e veloce a tutti i servizi offerti dalla Camera di Commercio.

Attraverso il miglioramento della comunicazione istituzionale si è cercato di  rendere l’azione della Camera di Commercio, oltre che efficiente ed efficace, anche trasparente.

Pubblicità e trasparenza, intese come conoscibilità all’esterno dell’azione amministrativa dell’Ente, si realizzano informando, con puntualità, precisione, semplicità e chiarezza sulle attività e le opportunità che l’Ente produce.

Per questo nel corso dell’anno si è lavorato attivamente per migliorare la comunicazione verso le aziende ed i consumatori, oltre che attraverso un miglioramento dei  contenuti offerti dal sito web, anche proseguendo nell’attuazione del Programma per la trasparenza previsto dal decreto legislativo n. 150 del 2009.

Nel corso degli ultimi mesi, a seguito della ristrutturazione del sito istituzionale, si sono notevolmente ampliati e migliorati i contenuti della sezione Trasparenza, valutazione e merito inserendo quanto prescritto dalla norma. Il contenuto della sezione è stato valutato anche attraverso un sistema di  monitoraggio “La bussola di Magellano” messo a disposizione dal Ministero che ha fornito indicazioni e valutazioni incoraggianti sul contenuto della sezione.

 

Ambiente

la CCIAA nell’anno 2012 ha continuato ad acquisire, da parte di imprese ed enti interessati,  le denunce MUD contenenti i dati delle attività di gestione dei rifiuti speciali riferite all’anno 2011, per un totale di 308 denunce che, trasmesse ad Ecocerved, sono state oggetto di elaborazione per l’acquisizione ed il successivo inserimento in apposita banca dati.

Oltre alla ricezione delle dichiarazioni MUD è altresì continuata l’attività di vidimazione dei formulari e dei registri di carico e scarico, per un totale di n. 852 formulari e n. 372 registri.

Sviluppo locale, promozione e informazione economica

Tra le attribuzioni tipiche della Camera quella orientata a promuovere e sostenere lo sviluppo del sistema imprenditoriale locale, si realizza anche attraverso la valorizzazione e commercializzazione delle produzioni locali.

Si tratta da sempre di un punto di forza dell’azione camerale che si è concretizza sia nella partecipazione a manifestazioni come l’Ercole Olivario (17 imprese locali), il Concorso dei migliori formaggi del Lazio (11 imprese locali) e dei migliori mieli (6 imprese locali), sia organizzando dei momenti di incontro e confronto come quello svoltosi  il 28 settembre 2012 nel corso del quale sono stati invitati rappresentanti dei consorzi dei produttori e delle associazioni di categoria per approfondire la conoscenza della filiera agroalimentare reatina ed ottenere indicazioni sulle azioni di tutela e promozione da intraprendere.

Anche nel 2012 la Camera ha collaborato con il Comune di Antrodoco all’organizzazione del “Premio Città di Antrodoco” per i migliori formaggi giunto alla 54a edizione.

Sempre nell’ambito della tutela e valorizzazione dei prodotti a denominazione di origine e tipici, si inserisce un progetto che è stato approvato e finanziato per il 90% dal Ministero per le Politiche Agricole, Alimentari e Forestali attraverso il quale si sono realizzate, nel corso del 2012,  una serie di iniziative a sostegno del sistema agricolo e agroalimentare locale, al fine di accrescerne la competitività e il potere contrattuale, facendo riconoscere ai consumatori tutti i valori aggiunti espressi dalle produzioni locali.

Nell’ambito del progetto si è organizzata la partecipazione al “Cibus” di Parma che rappresenta la più grande vetrina dell’agroalimentare organizzata in Italia nel corso della quale sono state organizzate degustazioni dei prodotti IG del territorio reatino. Si è organizzata poi la partecipazione alla manifestazione “Vini nel mondo” a Spoleto, nel corso della quale è stato allestito uno stand per i prodotti DOP e IGP reatini, sono state organizzate delle degustazioni ed una intensa attività di sensibilizzazione sul tema della tutela delle produzioni dedicate a visitatori e buyers.

Nell’ambito del progetto il 15 novembre si è anche organizzato un evento di degustazione presso il Terminal Gianicolo a Roma al quale hanno partecipato giornalisti, addetti alla ristorazione ed esperti del settore.

Altre degustazioni si sono poi svolte presso l’Enoteca Regionale in via Frattina a Roma, durante la Fiera di Farfa, nel corso della  manifestazione “Le piazze dell’Agricoltura” a Roma e presso alcuni ristoranti reatini.

La Camera di Commercio di Rieti, in collaborazione con la Camera di Commercio di Roma ed UnioncamereLazio, promuove, inoltre, da anni la partecipazione di imprese locali alla Fiera Arti e Mestieri Expo, il più importante e qualificato appuntamento dell’anno per promuovere l’artigianato di eccellenza a livello nazionale ed internazionale. All’edizione 2012 della manifestazione hanno partecipato n. 9 aziende reatine.

Nell’ambito delle azioni per la promozione del settore turistico, in collaborazione con le associazioni provinciali di settore e con Isnart (Istituto Nazionale Ricerche Turistiche) dal 2005 la Camera realizza un progetto finalizzato alla certificazione di qualità delle strutture ricettive.

Nel corso degli anni  c’è stato un costante aumento nel numero delle strutture tra alberghi, ristoranti, agriturismi e frantoi che possono fregiarsi del  prestigioso Marchio di Qualità Ospitalità Italiana: nell’anno 2012 sono state premiate 43 strutture di cui 4 appartenenti alla nuova categoria dei  “negozi tipici alimentari”.

Per quanto attiene l’informazione economica, anche nel 2012, la Camera ha proseguito nella sua attività di diffusione della cultura economica attraverso la realizzazione dello studio predisposto dall’Istituto Tagliacarne nell’ambito dell’Osservatorio Economico provinciale  POLOS.

Si tratta di uno studio, che negli anni, ha sempre suscitato particolare interesse ed è stato lo spunto per dibattiti tra le forze imprenditoriali e sociali su temi “caldi” come il mercato del lavoro o la crisi economica.

Sempre in tema di diffusione delle informazioni economiche, si può far riferimento ai numerosi articoli e comunicati stampa con cui si sono forniti dati,  informazioni e approfondimenti utili al mondo imprenditoriale e locale.

Anche nel  2012 la Camera ha continuato inoltre ad investire nella promozione dell’autoimprenditorialità e nel rafforzamento dell’attività di orientamento, anche con percorsi di alternanza scuola-lavoro.

L’obiettivo perseguito è quello di irrobustire i rapporti fra le piccole imprese presenti sul territorio e il mondo della scuola. I percorsi di alternanza scuola-lavoro permettono, infatti, non solo l’arricchimento della formazione scolastica dei giovani, grazie all’abbinamento di una solida conoscenza teorica di base con lo sviluppo di competenze pratiche spendibili nel mercato del lavoro, ma allo stesso tempo la realizzazione di un collegamento tra l'offerta formativa e lo sviluppo socio-economico delle molteplici realtà territoriali.

Anche nel corso dell’ultimo anno, la Camera di Commercio di Rieti ha continuato ad  investire sull’ambiente culturale e sociale ritenendo che ciò funga da moltiplicatore per lo sviluppo, attivando l’intera filiera di attività economiche e producendo effetti positivi per l’intero territorio. Tra le iniziative volte a dar luce alla città di Rieti, il suo territorio, le bellezze naturali, artistiche, religiose e gastronomiche, si inserisce la collaborazione all’organizzazione dei grandi eventi, orientati  a far conoscere Rieti nelle sue vesti di “Valle Santa”, “Città dello Sport”, “Città della Musica” oltre che come museo di bellezze naturali.

Il “Rieti Danza Festival”, il “Premio letterario Città di Rieti”, il Festival “Organistico Dom Bedos – Roubo” (che si svolge ogni anno all’interno della duecentesca chiesa monumentale di San Domenico dove è posizionato l’Organo, can caratteristiche uniche, che la Camera ha contribuito a restaurare), il “Meeting internazionale di atletica leggera”,  la Fiera Mondiale del Peperoncino e la Mostra mercato prodotti tipici del peperoncino “Rieti Cuore Piccante”, sono soltanto alcune delle iniziative che hanno avuto il supporto della Camera.

Nell’anno 2012 la Camera di Commercio, come gli anni precedenti, ha liquidato i contributi relativi all’anno 2011 (per un totale di € 91.614,75) previsti dagli appositi regolamenti ed istruito le pratiche relative alle domande presentate nell’anno 2012  la cui erogazione sarà completata nel primo semestre 2013.

Inoltre, nel corso dell’anno sono state istruite le pratiche e liquidati i contributi ai Consorzi fidi ed alle Cooperative Artigiane di Garanzia per la realizzazione dell’attività di sostegno al sistema dei Confidi, quali soggetti di affiancamento alle imprese sui temi del credito per un importo di euro 200.000,00.

Sempre in tema di accesso al credito la Camera, sensibile alle istanze provenienti dal mondo imprenditoriale, ha organizzato, in collaborazione con la Prefettura di Rieti, diversi momenti di confronto tra il sistema bancario, le associazioni di categoria e le imprese.

Altre iniziative promozionali sono state gestite dall’Azienda speciale soprattutto per quanto attiene il sostegno e la promozione dell’internazionalizzazione e l’attuazione dei progetti del fondo perequativo.

In particolare nel corso dell’anno 2012 si sono gestiti i seguenti progetti:

1 - Qualità del made in Italy e sviluppo integrato dell'offerta turistica

Si tratta di un progetto attraverso il quale sono state realizzate una serie di iniziative volte a promuovere e  commercializzare il territorio locale e le sue eccellenze. Il progetto Made in Italy nasce, infatti,  con l'obiettivo prioritario di dare maggiore risalto al settore turistico locale e riqualificare i prodotti ed il territorio realizzando e consolidando interventi in materia di tracciabilità e tutela dell'origine nei comparti più caratteristici del made in Italy.

Con il supporto di Isnart, società del sistema camerale, si è svolta un’attività di studio ed analisi che  ha consentito la predisposizione e diffusione di 4 bollettini contenenti i risultati di indagini svolte sulle performance di vendita delle imprese del ricettivo nel corso dell'anno, la soddisfazione dei clienti e le ricadute economiche del territorio; inoltre è stato predisposto uno studio finalizzato al monitoraggio delle dinamiche legate ad un evento identitario del territorio quale la Fiera del Peperoncino.

Il progetto ha consentito, inoltre,  l'attribuzione/conferma del marchio di qualità "Ospitalità Italiana" che è stato assegnato ad un totale di 43 strutture tra hotel, agriturismi, bed and breakfast, ristoranti, frantoi e negozi tipici della provincia di Rieti che hanno superato, con esito positivo,  le visite da parte di un esperto inviato da Isnart .

 Alle imprese certificate è stato consegnato un attestato di qualità, una vetrofania ed una targa da esporre nel locale in occasione di una conferenza stampa di premiazione.

 

2 - Internazionalizzazione delle PMI, attrazione dei talenti e investimenti diretti all'estero

 

Attraverso la realizzazione di questo progetto la Camera di Commercio ha inteso rafforzare la presenza delle imprese locali sui mercati esteri ritenendo l'apertura internazionale una delle soluzioni che, in tempi rapidi, può controbilanciare le perdite di fatturato dovute alla forte contrazione dei consumi sui mercati interni.

Nell'ambito del progetto si sono svolti incontri di formazione destinati alle imprese esportatrici e ai potenziali imprenditori sui temi "cultura dell'internazionalizzazione, strategia di marketing e modelli organizzativi per i mercati internazionali" e " esportazioni ed importazioni: procedure operative, origine delle merci, aspettifiscali, costi". Si è inoltre organizzata, in collaborazione con la Camera di Commercio italo-svizzera, una "Giornata Paese Svizzera" nel corso della quale sono state affrontate le tematiche del mercato agroalimentare svizzero, del turismo ed elettromeccanica.

Nel mese di maggio 2012 è stata organizzata, in collaborazione con Aspin, Azienda speciale della Camera di Commercio di Frosinone,  la partecipazione di una collettiva di imprese del territorio alla fiera Sial China 2012, considerata tra le più importanti manifestazioni internazionali del settore agroalimentare, che fa registrare una crescente presenza di espositori provenienti da ogni parte del mondo ed una significativa rappresentanza di padiglioni nazionali.

Nel periodo maggio-agosto 2012 la Camera ha partecipato in collaborazione con Isnart, società del Sistema Camerale, ad un'iniziativa, svoltasi all'interno del padiglione italiano dell'Expo Corea 2012, con la finalità di promuovere e far conoscere il territorio e le sue eccellenze.

Nel mese di settembre si è organizzato il BUY LAZIO, l’incoming nel quale diversi operatori locali hanno incontrato buyer europei ed extraeuropei cinesi allo scopo di promuovere le produzioni tipiche locali e le ricchezze artistico-culturali del territorio.

Nell'ambito dell'iniziativa "Ospitalità Italiana in Tour" volta alla promocommercializzazione dei prodotti locali sui mercati esteri, sono state organizzate una serie di serate di degustazione a cui ha preso parte un pubblico selezionato e qualificato costituito da giornalisti, buyers e persone autorevoli dei luoghi degli eventi.  Le cene di degustazione si sono svolte a New York e a Parigi.

Tutte le fasi progettuali sono state scandite da un'intensa attività di comunicazione svolta per il tramite di comunicati stampa e pubblicazioni sul sito istituzionale.

 

3 - Sviluppo delle Infrastrutture ed efficienza delle catene logistiche

 

Attraverso questo progetto la Camera di commercio ha inteso proseguire l'importante azione, già avviata negli anni scorsi, favorendo la diffusione ed il trasferimento dell'innovazione sul territorio della provincia di Rieti. Nello specifico si è operato per valorizzare la rilevanza dei servizi resi disponibili dalla banda larga ed ultra larga. Le attività svolte  hanno contribuito alla diffusione della cultura digitale nel tessuto produttivo locale, riducendo il digital divide al fine di accrescere competitività e produttività.

La prima parte del progetto ha visto la realizzazione di una puntuale mappatura delle infrastrutture a banda larga ed ultra larga presenti sul territorio provinciale, sulla quale sono stati definiti gli interventi prioritari finalizzati all'abbattimento del digital divide.

Con il supporto di Uniontrasporti, società del sistema camerale, è stato elaborato il rapporto provinciale di analisi delle infrastrutture a banda larga ed ultra larga nel quale è stata definita una mappatura puntuale delle infrastrutture presenti sul territorio ed individuati una serie di interventi prioritari finalizzati all'abbattimento del digital divide.

Nell'ambito del progetto è stata inoltre realizzata la prima app per I phone ed I pad, con l'obiettivo di fornire un accesso più semplice e veloce ai servizi della Camera di Commercio.

 

4 - Green economy, Blue economy e Sviluppo sostenibile

 

La Camera di Commercio di Rieti, attraverso la realizzazione di questo progetto, ha inteso facilitare l'avvio di percorsi di sviluppo e riconversione, in chiave ecosostenibile, dei comparti tradizionali dell'industria e lo sviluppo di settori innovativi legati al tema dell'energia. Ogni territorio si caratterizza infatti per la presenza di comparti produttivi che, opportunamente orientati, possono intraprendere percorsi di sostenibilità ambientale ed avvantaggiarsi delle opportunità insite nella green economy.

Sono stati organizzati seminari di sensibilizzazione sui temi dello sviluppo sostenibile e sugli strumenti a disposizione delle imprese per la riduzione dell'impatto ambientale ed è stato predisposto un premio per le imprese che si sono contraddistinte per le migliori performance ambientali, ovvero che abbiano realizzato programmi di sostenibilita' orientati al risparmio energetico, alla riduzione delle emissioni inquinanti, al riciclo dei materiali, all'ottenimento di certificazione volontarie, ecc.

Oltre ai progetti finanziati nell’ambito del Fondo Perequativo Unioncamere, nell’ambito dell’Accordo di programma MISE/Unioncamere 2010, si è gestito il progetto “Cooperazione con le istituzioni scolastiche in materia di alternanza scuola lavoro e per l’orientamento al lavoro ed alle professioni”.

Nella fase di realizzazione si è organizzato un percorso formativo destinato agli studenti ed ai docenti che, oltre ai temi classici (come fare un curriculum ed affrontare un colloquio), si è concentrato in particolare sul tema dell’e-commerce come nuova opportunità di lavoro.

Sono stati organizzati n. 15 stages, di cui 3 all’estero, e si sono coinvolti n. 47 studenti nel Job Day. Si tratta di una giornata nel corso della quale gli studenti hanno avuto la possibilità di affiancare, per l’intero orario di lavoro, una figura apicale dell’azienda per rendersi conto degli impegni e delle responsabilità che scaturiscono dal ricoprire certi ruoli.

Sempre nell’ambito dello stesso Accordo di programma MISE/Unioncamere 2010  la Camera ha gestito il progetto “Servizi alla costruzione delle Reti di impresa” attraverso il quale si è svolta attività di informazione e promozione sul tema delle reti di impresa, favorendone la fattibilità operativa e le relative costituzioni.

L’Ente camerale ha messo in campo un’attività di formazione e di assistenza, coinvolgendo in forma sinergica il sistema associativo. Le imprese hanno potuto usufruire di percorsi formativi volti ad acquisire maggiori competenze che le accompagnino nel processo di rilancio e sviluppo, promuovendo  il sorgere di una nuova logica di aggregazione, anche come risposta alla necessità di migliorare l’efficienza aziendale, in questo difficile momento congiunturale.

I progetti e le attività promozionali e gestionali si sono svolte con il prezioso contributo dell’Azienda Speciale Centro Italia Rieti.

 

 

 

Data di pubblicazione: 21/06/2013 11:48
Data di aggiornamento: 15/10/2013 18:06