.:: Sito della Camera di commercio di Rieti ::.


Home > Promozione delle imprese > Formazione e Guide > Mettersi in proprio - Una guida per fare impresa
Mettersi in proprio - Una guida per fare impresa

Imprenditori si nasce o si diventa? Molti sono convinti che l’imprenditorialità sia scritta nel DNA. O almeno che la presenza di uno o più imprenditori in famiglia abbia un ruolo importante nel far nascere businessmen di successo.
Diverse ricerche sembrano però smentire, almeno in parte, entrambe queste convinzioni. Non le doti personali, quindi – che pure in qualche caso esistono – ma la formazione e l’apprendimento giocano un ruolo decisivo:
imprenditore (forse) si nasce, ma in ogni caso si può diventare.
Con l’esperienza, certo, ma anche e soprattutto tramite lo studio. Anche perché la sola motivazione a fare impresa, pur fondamentale, non garantisce di per sé il successo. Occorrono diverse conoscenze di vario tipo. Spesso, infatti, il neo-imprenditore possiede il know-how tecnico (conosce cioè il«mestiere») ma è del tutto digiuno di quelle conoscenze di marketing, gestionali ed economico-finanziarie oggi indispensabili per avventurarsi sul mercato con qualche probabilità di successo.
L’improvvisazione non paga. Chi studia il fenomeno della creazione d’impresa sa che le probabilità di sopravvivenza nei primi cinque anni di attività sono molto più alte (fino al 70-75%) per le imprese nate attraverso un piano d’impresa (o business plan) ben fatto. Una “buona” impresa non nasce improvvisamente, ma viene attentamente progettata e ponderata “a tavolino”.
Le Camere di commercio fanno da molto tempo la loro parte, e una parte importante, per far nascere “buone” imprese anziché semplici “nuove”
imprese: imprese, cioè, in grado di svilupparsi e consolidarsi nel tempo, affrontando con successo le inevitabili tempeste del mercato.
A tal fine la Camera di Commercio di Rieti, nell'ambito del progetto “Cooperazione con le Istituzioni scolastiche” pubblica in questa sezione un utile manuale realizzato da Retecamere.
E’ un tassello piccolo ma importante di una strategia camerale più ampia, che vede nella diffusione della cultura d’impresa e del business planning un elemento fondamentale da offrire ai futuri imprenditori per costruire una base affidabile da cui muovere i primi passi nel mercato.
 

Data di pubblicazione: 12/02/2013 12:24
Data di aggiornamento: 12/02/2013 12:32